SEI IN > VIVERE FANO > POLITICA
comunicato stampa

Arredo urbano, Omiccioli (Fano a 5 Stelle): 'Aguzzi e Carloni, due Campari o due compari?'

2' di lettura
2123

Hadar Omiccioli

Leggiamo su organi di stampa le dichiarazione del Sindaco a proposito delle decisioni da parte della Soprintendenza ed in particolar modo della bocciatura dei cartelli e cartelloni del Carnevale “…si potrebbe anche chiudere un occhio e guardare alla bontà dell’iniziativa…” ed a proposito dell’arredo urbano di Piazza XX Settembre alla domanda “il sentore dei fanesi è che in effetti quell’accozzaglia di arredi colorati non sia il massimo” leggere la risposta “…ma prima non se n’era accorto nessuno? Va chiesto a chi ha fatto l’assessore all’Urbanistica prima di me…” e sinceramente restiamo basiti da queste sue affermazioni.

Siamo d’accordo che si avvicina la campagna elettorale e bisogna farsi belli, ma affermare che si potrebbe chiudere un occhio è il classico esempio del politico italiano di vecchio stampo che è abituato a non rispettare le regole, che non è abituato a chiedere i pareri quando occorrono come nel caso dell’arredo di Piazza XX Settembre. Tra l’altro il nostro amato sindaco di tutti dichiara che il colpevole di quell’accozzaglia di colori era dell’Assessore che lo ha preceduto. Cioè colui che è stato appena nominato Assessore ai Lavori pubblici (poveri noi!!!) e che ha appena dichiarato di risolvere nei prossimi nove mesi quello che le Giunte Aguzzi non ha saputo fare in 9 anni.

La Sovraintendenza non si sta inventando paletti e criteri inutili: sia per il Casello che per la Piazza ci sono delle regole di tutela da rispettare. Quale il suggerimento da dare? Cari amministratori, sentite preventivamente la Sovraintendenza e stilate dei regolamenti che ne contemplino le osservazioni. E non avremo più sorprese. Ma si sa, l’arte del prevedere e programmare non è di questa Giunta. La sua arte è quella di cavalcare le emergenze (che essa stessa crea per sue inadempienze), dando sempre la colpa ad altri. Ultima chicca è il copia ed incolla delle dichiarazioni del consigliere Regionale Carloni sul coinvolgimento del sottosegretario, del Ministero e dei Parlamentari Marchigiani. A questo punto noi informeremo i nostri parlamentari, visto che probabilmente non saranno interpellati né da Aguzzi né da Carloni, avvisandoli di tenere gli occhi bene aperti per evitare qualche altro scempio da parte di questi nostri amministratori.



Hadar Omiccioli

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-08-2013 alle 15:31 sul giornale del 13 agosto 2013 - 2123 letture