SEI IN > VIVERE FANO > SPETTACOLI
comunicato stampa

Appuntamenti d'autore al Politeama

2' di lettura
740

Giovedì 19 maggio “Weekend” di Andrew Haigh. Sabato 21 maggio maggio “Come pietra paziente” di Atiq Rahimi.

Torna l’appuntamento con il cinema d’autore questa settimana al Politeama (con biglietti disponibili in qualsiasi momento su www.cinemafano.it cliccando “Acquista online”).

Giovedì 19 maggio, con spettacolo alle ore 21:15, sarà la volta del film del regista inglese Andrew Haigh “Weekend”, attesa pellicola che ha vinto svariati premi durante le sue presentazioni ai festival internazionali. La serata sarà organizzata in collaborazione con ArcigayAgorà e Agedo Marche.

Al termine di una serata con gli amici storici, Russell conosce Glen in un gay club e i due trascorrono la notte insieme. Glen chiede a Russell di raccontarsi al registratore, dove tiene una sorta di archivio di tutti i suoi incontri, che vorrebbe trasformare in un progetto artistico. Diversi, con un passato diverso e idee diverse sul futuro, Russell e Glen cominciano a conoscersi e passano insieme l'intero weekend.

Weekend delinea già con chiarezza quel che 45 anni porterà a compimento: la regia di Haigh ha un respiro umano, ovvero alza e abbassa la camera come il petto dei suoi ottimi attori, seguendone gli umori, le risa, le droghe, il sesso e il sentimento, l’inizio e la fine.

Il regista espone dinamiche psicologiche ben articolate raccontando una storia d'amore nella sua completezza nerrandola in un breve periodo di tempo. I due personaggi si scelgono quasi per caso e si raccontano le proprie vicende scambiandosi i ruoli nel corso del film: Russell parte apparentemente più fragile, mentre Glen sembra essere più sicuro di sé. La parità di informazioni che c'è tra quanto noi sappiamo di loro e quanto loro sanno di se stessi, favorita dalla distanza ravvicinata dell'obiettivo del regista ai corpi dei due personaggi, coinvolge e appassiona.

Sabato 21 maggio sempre al Politeama, con spettacolo alle ore 18.30 inoltre, si concluderà la rassegna sul Cinema Iraniano in collaborazione con Luca Caprara e l’Università dei saperi Giulio Grimaldi.

Questa settimana verrà proiettato il film di Atiq Rahimi “Come pietra paziente”. Il film è ambientato in Afghanistan, dove una giovane donna con due figlie in tenera età assiste in una misera abitazione il marito mujaeddhin, in coma in seguito a uno scontro con un compagno d'armi. La donna deve combattere con la mancanza di denaro e per questo allontana da casa le bambine affidandole a una zia che gestisce una casa di piacere. Da quel momento si sente ancora più libera di confidare al coniuge segreti inconfessabili in precedenza. Quando poi una novità irromperà nella sua vita finirà con il trovare tutto il coraggio.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-05-2016 alle 11:32 sul giornale del 18 maggio 2016 - 740 letture